COVID-19: STOP A MASCHERINE SU MEZZI DI TRASPORTO E OSPEDALI

di Katjuscia Carpentieri

Non è prevista alcuna proroga per l’obbligo dell’uso delle mascherine su bus, metro e treni, ma
anche dentro ospedali, ambulatori medici e Rsa. Lo si apprende da ambienti del ministero della Salute. Il provvedimento VIGENTE INFATTI scade il prossimo 30 settembre.

Ad essere d’accordo con la fine della misura il virologo dell’unioveristà statale e direttore sanitario dell’ospedale Galeazzi di Milano Fabrizio Pregliasco.
– In questa fase di andamento epidemico “sì” allo stop dell’uso delle mascherine nei treni e nei mezzi
di trasporto pubblico che decade il 30 settembre. dichiara Pregliasco che aggiunge “Ce lo siamo guadagnato. Siamo in una fase in cui in qualche modo si possono valutare e graduare
le prescrizioni. Ce lo siamo guadagnati avendo una buona quota du vaccinati. Ma l’appello per i fragili è sempre attuale,devono fare i richiami”. Ma, aggiunge Pregliasco, “dobbiamo essere pronti, e prepararci a pianificare nuovi scenari. È giusto graduare le misure a seconda dell’intensità” di diffusione del Covid. E, in merito a questo attuale aumento di casi “speriamo sia solo un’onda di risalita e non una nuova
ondata”, conclude Pregliasco.

Intanto L’agenzia europea per il farmaco annuncia che ha iniziato a valutare la domanda di autorizzazione della versione adattata di Spikevax, il vaccino di Moderna contro il Covid, mirata al virus originale e alle sue sottovarianti Omicron Ba4 e 5.

SEGUICI SUI SOCIAL

© 2022 – Powered by Rubidia. Tutti i diritti riservati | R.V.M. Srl – S.S. 115 Km 339,500 – Modica (RG) | P.Iva 00857190888.