18 Aprile 2024
COOP

RAGUSA - DISAGIO GIOVANILE E NUOVE TECNOLOGIE

di Katjuscia Carpentieri
178 visite

quasi il 50% dei giovani in età adolescenziale soffre di disagio giovanile secondo il rapporto ISTAT 2023. Un problema legato dunque alla crescita, all’abbandono dell’età infantile alla scoperta di sè e della propria indipendenza. Un periodo della vita in cui cambia il corpo e il rapporto con la famiglia cambiamento che comunque aprono a periodi di crisi che negli adolescenti con personalità ancora ben strutturate possono diventare disagio.
Prende sempre più piede nella società di oggi il perfezionismo e l’apparire e sempre più ragazzi assumono atteggiamenti stereotipati candendo nelle trappone del web, dell’alcolo della droga o della depressione. Un problema sempre più diffuso e in aumento motivo per cui l’AVIS provinciale di Ragusa ha organizzato un convegno per parlare del disagio giovanile tra nuove tecnologie e difficoltà relazionali

SALVATORE POIDOMANI Presidente provinciale AVIS Ragusa

Il convegno è stato presieduto dal professore Gioacchino Lavanco docente presso l’università di Palermo e moderato dalla dottoressa Giovanna Criscione. Un incontro rivolto ai docenti che tutti i giorni vivono nelle scuole i disagi di numerosi ragazzi. Tra gli interventi il dottore Gianpiero Saladino direttore della scuola per assistenti sociali D’Alcontres e lo psicologo Domenico Castronovo

DOMENICO CASTRONOVO Psicologo

Potrebbe interessarti anche:

SEGUICI SUI SOCIAL

©2022 Video Mediterraneo – Powered by Rubidia. Tutti i diritti riservati | R.V.M. Srl – S.S. 115 Km 339,500 – Modica (RG) | P.Iva 00857190888.