CATANIA - DROGA, ASSOLTO LO CHEF CHIARAMONTE

di Marco Scavino
177 visite

Era stato arrestato con l’accusa di detenzione di sostanze stupefacenti ai fini dello spaccio e al loro utilizzo in alimenti addizionati nel 2019. Oggi la fine dell’incubo per lo chef modicano Carmelo Chiaramonte. Assolto da tutte le accuse. Difeso dall’avvocato Rita Lucia Faro, lo chef si è sempre dichiarato estraneo a tutte le accuse mosse nei suoi confronti, spiegando che in quel periodo era impegnato ad approfondire gli aspetti relativi all’effetto terapeutico della cannabis senza Thc come terapia del dolore e in particolare gli aspetti legati ai benefici della sostanza tramite la somministrazione, con specifico riferimento ai regimi alimentari dei malati oncologici. La quarta sezione del Tribunale di Catania OGGI LO ha assolto. Il procedimento era stato incardinato su un’indagine avviata nel settembre 2019 da Carabinieri di Pedara. Mi sono sempre difeso dall’inchiesta – aggiunto lo chef – che mi ha coinvolto considerandola un clamoroso equivoco oltre che una grave minaccia alla mia reputazione”. “Sono felice – conclude Chiaramonte – di avere sempre, in questi anni, avuto fiducia nella giustizia, e di aver atteso serenamente l’esito che oggi è finalmente giunto”.

Potrebbe interessarti anche:

SEGUICI SUI SOCIAL

©2022 Video Mediterraneo – Powered by Rubidia. Tutti i diritti riservati | R.V.M. Srl – S.S. 115 Km 339,500 – Modica (RG) | P.Iva 00857190888.