18 Aprile 2024
COOP

IBLEA ACQUE SPA - REGIONE DIFFIDA SINDACI

di Viviana Sammito
105 visite

L’ING. franco poidomani, dirigente pubblico in quiescenza, non può per legge avere un incarico della durata triennale e non può ricevere compensi: in qualità di amministratore unico dell’iblea a cqua spa, gestione inhouse providing de servixio idricvo integrato, beneficia di un lauto corrispettivo: 95mila euro annui, equivalente a quasi 8mila euro almese. Arriva come una doccia fredda la diffida alla corte dei conti nota della regione siciliana a tutti i sindaci iblei a firma della dirigente Monica Tardo del servizio 3 del Dipartimento delle autonomie locali ordinando un riscontro entro 20 giorni. Il sidnaco di ragua peppe cassì ha preso atto della nota e ha convocato per mercoled’, 6 marzo, la conferenza dei sindaci nella sala giunta di palazzo dell’aquila al fine di chiarire i termini della normativa, anche se- ha ribadito il sindcao cassì – la nomina è antecedente alla normativa vigente. Nella nota si legge che è fatto dibieto alle pubblichre amministrazione di attribuirei incaricghi di studio r di consuilenza a soggetti già lavorartori provato i publici, collocati in quiescenza gli incaruichi sono comunque consentuti a titolo gratuito e la durata non superasre un annio. Stando alla comunicazione della regione, inviata a tutti i sindaci iblei, si sta verificando la posizione di ogni singolo ente in merito all’affidamento di eventuali incarichi all’ing. Poidomani, attività che sarà oggetto “di eventuale separato specifico provvedimento”. il procedimento di verifica sulla nomina è stato attivato a seguito di una segnalazione depositata il 14 settembre 2022, anno in cui è stato conferito l’incarico all’ing- POidomani,.

SEGUICI SUI SOCIAL

©2022 Video Mediterraneo – Powered by Rubidia. Tutti i diritti riservati | R.V.M. Srl – S.S. 115 Km 339,500 – Modica (RG) | P.Iva 00857190888.