“RESTO AL SUD”: LE AGEVOLAZIONI PER CONTRASTARE L’EMIGRAZIONE DEI GIOVANI

da Veronica Puglisi

Arginare il fenomeno dell’emigrazione di giovani professionalità per sostenerli nell’avvio di nuove imprese e attività imprenditoriali. E’ l’obiettivo di Resto al sud la misura avviata dalla regione siciliana. Dal 15 settembre sino alle ore 12 del 30 settembre, infatti, sarà possibile presentare istanza direttamente sulla piattaforma on line https://restoalsud.regione.sicilia.it/index.html (a cui si accede tramite Spid). La documentazione generata dovrà poi essere inviata via pec al dipartimento Finanze e credito dell’assessorato regionale all’Economia. I fondi disponibili per il 2022 ammontano a 1 milione 972 mila e 314 euro. Si tratta della misura prevista dall’art. 17 della legge di stabilità regionale 2020-22. La norma regionale offre a chi ha scelto di avviare le proprie attività imprenditoriali in Sicilia un’ulteriore agevolazione a sostegno dello sviluppo della nuova impresa. Per i soggetti beneficiari degli incentivi di “Resto al Sud” la misura regionale prevede, infatti, la concessione di un credito d’imposta e consente l’abbattimento di parte delle impsote e tasse regionali.

SEGUICI SUI SOCIAL

© 2022 – Powered by Rubidia. Tutti i diritti riservati | R.V.M. Srl – S.S. 115 Km 339,500 – Modica (RG) | P.Iva 00857190888.