RAGUSA - SAN GIORGIO, L’APPELLO AL SINDACO

di autore
247 visite

A Ragusa, da ieri, non si parla d’altro. San Giorgio potrebbe non essere più patrono della città, insieme a San Giovanni. Ma come si è arrivati a ciò? Da dove è iniziato tutto? E’ stata una rappresentanza della comunità dei fedeli di San Giorgio a chiedere al Vescovo di Ragusa, Mons. Giuseppe La Placa, circa un anno fa, per il tramite di Don Pietro Floridia, parroco del duomo, di avviare un’indagine conoscitiva per far luce, una volta per tutte, sulle questioni ancora irrisolte e gli aspetti poco chiari legati al doppio patronato nel capoluogo ibleo. Sono stati prodotti e consegnati dei documenti storici, poi la doccia fredda, con il Vaticano che rimette tutto in discussione, dice che il patrono dev’essere uno e che, alla luce dei documenti ricevuti e analizzati, dovrebbe essere San Giovanni.
GIUSEPPE AREZZO Delegato archivio storico del Duomo di San Giorgio
Ieri un partecipato incontro nella chiesa di Santa Teresa di Ibla, durante il quale lo studioso Giovanni Giannone ha ripercorso con dovizia di particolari la storia del doppio patronato, dal quale emerge con chiarezza il legame ultrasecolare di Ragusa con San Giorgio. Al termine, i fedeli e la neonata associazione storico culturale San Giorgio, hanno lanciato un appello al sindaco Peppe Cassì affinchè assuma l’impegno di dirimere la delicata questione.
PEPPE CASSI’ Sindaco di Ragusa

Potrebbe interessarti anche:

SEGUICI SUI SOCIAL

©2022 Video Mediterraneo – Powered by Rubidia. Tutti i diritti riservati | R.V.M. Srl – S.S. 115 Km 339,500 – Modica (RG) | P.Iva 00857190888.