RAGUSA - SAN GIORGIO NON E’ PIU’ PATRONO?

di autore
867 visite

San Giorgio sta per perdere lo status di copatrono di Ragusa? Circolano da giorni voci di corridoio, che nelle ultime ore si stanno facendo più insistenti, secondo le quali il megalomartire rischia di non essere più patrono del capoluogo ibleo, insieme a San Giovanni. La notizia arriva da fonti vicine al Vescovado ragusano, ma al momento non ci sono nè conferme nè smentite e i direttivi si celano dietro un laconico “no comment”. La motivazione di una decisione tanto importante, che proverrebbe direttamente dalla Santa Sede, sarebbe da ricollegare a verifiche e indagini sull’origine storica dei patronati. Un gruppo di portatori del megalomartire e di fedeli e devoti del Santo hanno annunciato per oggi pomeriggio una conferenza stampa e da questo incontro potrebbero arrivare le prime comunicazioni ufficiali. Cosa sarà successo di tante grave per arrivare a prospettare un simile scenario? E se tale scenario dovesse essere confermato, che ne sarà di quella che è da sempre una delle feste più amate, sentite e rappresentative della cultura e dell’identità ragusana? Una festa che, al grido di Truonu viva, ogni anno celebra il trionfo del santo cavaliere sul drago, simbolo della vittoria del bene sul male, al termine di un martirio, datato intorno al 303 dc, che gli ha permesso di diventare patrono di Ibla già nel 1693, anno del devastante terremoto che colpì la Sicilia orientale, mentre l’ufficializzazione del patronato di San Giovanni risale al più recente 1896. Tante volte noi di Videomediterraneo abbiamo avuto il piacere di raccontarvela in diretta e ci sembra assurdo pensare che rischi ora di essere spazzata via, con il suo carico di fede, storia, devozione e folklore.

Potrebbe interessarti anche:

SEGUICI SUI SOCIAL

©2022 Video Mediterraneo – Powered by Rubidia. Tutti i diritti riservati | R.V.M. Srl – S.S. 115 Km 339,500 – Modica (RG) | P.Iva 00857190888.