SCUOLA: IL PARADOSSO DELLE ASSEGNAZIONI, “VANNO AVANTI I RISERVISTI”

da Viviana Sammito

A pochi giorni dall’inzio della suola cominciano a tornare i nodi al pettine che rendono tutto sempre più complicato per i docenti: il sindacato Gilda denuncia il metodo con cui vengono assegnate le acttedre agli insegnanti di sostegno: se prima si assegnavano le cattedre ai docenti specializzati inseriti nelle graduatorie ad esaurimento e poi a coloro che beneficiano della legge 68/99, le cosidette categorie protette: quest’anno invece il sistema è cambiato perchè le graduatorie sono state unificate dando precedenza ai cosidetti riservisti che, secondo Gilda, non hanno i titoli.

Gilda ha chiarto che non sta puntando il dito contro l’ufficio scolastico regionale ma è necessariotutelare chi ha i titoli per essere riammesso nel mondo del lavoro. Dall’usr invece sostengono che snche i riservisti hnno diritti e titoli per lvorare. e poi c’è la storia infinita dei docenti immobilizzati al nord, padri emamdri con figli minrenni costretti ad isgenate lontano dalle loro famiglie. E’ il caso del professore di diritto ed economia, originario di vitotria, salvatre cascone che da 8 anni è a Genova senza intravedere un piccolo spiraglio di speranza

SEGUICI SUI SOCIAL

© 2022 – Powered by Rubidia. Tutti i diritti riservati | R.V.M. Srl – S.S. 115 Km 339,500 – Modica (RG) | P.Iva 00857190888.