MODICA - SCUOLA, ULTIMA SPERANZA E’ PALERMO

di Viviana Sammito
625 visite

Un corteo di voci di bambini, di urla materne che hanno invocato il sacrosanto diritto della continuità didattica e territoriale contro un piano di dimensionamento nato considerando numeri e territori da rilanciare come Modica Alta e Frigintini smembrando altri istituti. Il corteo del mondo della scuola è entrato nell’atrio di palazzo san domenci mentre la sindaca maria monsiteri e l’assessora chiara facello era impegnatai in riunione con i ragazi dell’anfass. prima la stampa e subito dopo una dleegaizoni di genitori e docenti sono stati accolti enlla sala spadaro dov’è stata ribdita la contro proposta sul dimensionamento scolastico che er qaulla dia ccorpare il piano Gesù a tutta la scuola santa teresa per creare il 5 polo a Modica alta, invece di accorpare de amicis a piano gesù creando un istituto coprsnivo con soli circa 700 alunni che breve vita avrà, secondo le rsu. Una pec, una delle tante, non consegnata al sindaco conteneva le proposte della scuola.

la partita sul campo ostile del simensionamento si sposta a palemro dove tra qualche giorno si saprà se il piano sarà definitivamente approvato

tra le voci della la protesta ieri sera c’era anche quella di emanuele terranova, storico dorogente scolastico dell’istituto santa marta di modica e fautore della nascita del plesso sant’elena il quale ha parlato del ruolo della politica “tutto – ha detto – può anche umiliare le eprsone nel nome di una prepotenza cui gli utenti di snat’elena sicuramnete non si rassegnerannio.

.

Potrebbe interessarti anche:

SEGUICI SUI SOCIAL

©2022 Video Mediterraneo – Powered by Rubidia. Tutti i diritti riservati | R.V.M. Srl – S.S. 115 Km 339,500 – Modica (RG) | P.Iva 00857190888.