MALTEMPO - SCUOLE CHIUSE, DI NUOVO ALLERTA

di Viviana Sammito

Dopo la tregua durata un solo giorno, domani il maltempo imperverserà su tutta la sicilia, soprattutto nell’area orientale. Torna l’allerta arancione con un avviso della protezione civile regionale che ha raccomandato di uscire solo in casi strettamente necessari. I sindaci del territorio ibleo e il commissario straoridnario del libero consorzio comunale di Ragusa, Salvatore Piazza, hanno deciso di chiudete tutte le scuole di ogni ordine e grado. Così come in altre città siciliane. il capo della protezione civile Salvo Cocina ha chiarito che il provvedimento della chiusura delle scuole è a discrezione dei sindaci. I primi cittadini hanno anche attivato il presidio operativo di Protezione Civile per monitorare costantemente le condizioni meteo e le eventuali criticità. La regione siciliana dichiarerà lo stato di calamità a seguito della bomba d’acqua che si è abbattuta per tutta la giornata di ieri. La violenza persistente del vento ha scoperchiato serre e abbattuto palme e ulivi anche secolari. Gli alberi sono piombati sulla strada impedendo i collegamenti. La bomba d’acqua ha mandato in tilt le linee elettriche provocando il black out nel ragusano e nel siracusano. A Siracusa sono stati messi in sicurezza 48 pali e 16 assiali elettrici. Anche a Modica è mancata l’erogazione idrica ed elettrica in alcune zone: circa 3mila utenti sono rimasti senza luce. Sei squadre dell’enel provenienti da altre province si sono adoperare per ripristinare le linee anche a pozzallo e scicli. E’ stata un’intensa e dura notte di lavoro per i vigli del fuoco nel palermitano per alberi caduti e allagamenti. A catania sono stati 18, solo ieri, gli interventi. A Giardini Naxos si è abbattuta una violenta mareggiata. Difficoltà si sono registrate nei ritrovi lungo la costa del Taorminese.

Potrebbe interessarti anche:

SEGUICI SUI SOCIAL

© 2022 – Powered by Rubidia. Tutti i diritti riservati | R.V.M. Srl – S.S. 115 Km 339,500 – Modica (RG) | P.Iva 00857190888.