CATANIA - SGOMBERO VIA GALLO, CONTINUA PRESIDIO

di Sarah Donzuso
225 visite

Si sono ritrovati anche stamattina le ragazze e i ragazzi che fino a ieri mattina gestivano lo studentato di via Gallo a Catania: non accettano le modalità in cui è avvenuto lo sgombero e dicono che non si fermeranno.

Ha destato, infatti, non poco clamore l’operazione della polizia di Stato che ieri mattina è intervenuta per eseguire un sequestro preventivo dell’immobile in via Gallo/Sant’Elena a Catania e occupato dal febbraio 2018 da alcuni studenti che hanno dato vita a varie attività di volontariato e consultorio. Agli 11 ragazzi aderenti al centro sociale è stato contestato il reato di invasione/occupazione di edificio pubblico.

Int

LARA TORRISI
Attivista Consultorio

LUDOVICA INTELISANO
Volontaria Studentato e Consultorio

Tante le reazioni ma anche le precisazioni che sono arrivate a partire dall’università di catania che ha specificato come l’edificio di via Gallo, non sia di proprietà dell’Ateneo che, si legge in una nota stampa, non ha avuto nessun ruolo nell’attività condotta dalle Forze dell’Ordine.

La proprietà infatti è dell’Ente Biblioteche riunite Civica Ursino Recupero
I ragazzi spiegano come chiudendo lo studentato si toglie un servizio alla città

A replicare è il sindaco di Catania

Int

Potrebbe interessarti anche:

SEGUICI SUI SOCIAL

©2022 Video Mediterraneo – Powered by Rubidia. Tutti i diritti riservati | R.V.M. Srl – S.S. 115 Km 339,500 – Modica (RG) | P.Iva 00857190888.