SCICLI - STATO DI AGITAZIONE AL COMUNE

di autore
276 visite

Proclamato lo stato di agitazione del personale dipendente del Comune di Scicli. La decisione, unanime, è stata presa al termine dell’assemblea del personale alla presenza di CGIL, CISL e UIL che hanno sottoscritto una nota inviata al Prefetto di Ragusa. Nonostante le richieste ufficiali dei sindacati all’amministrazione, quest’ultima tarda ad applicare importanti Istituti previsti nel contratto e non ha convocato alcuna delegazione trattante. L’assenza di un tavolo concertativo e il mancato avvio della contrattazione decentrata, che sarebbe dovuta avvenire entro aprile 2023, hanno generato un diffuso malcontento tra i dipendenti dell’Ente, che chiedono il completamento dell’iter della progressione orizzontale del 2022, la previsione, nella Programmazione del Fabbisogno del Personale, di progressioni verticali, la trasformazione da part-time in full-time da 34 a 36 ore, la ripartizione del Fondo efficienza Servizi e l’introduzione delle figure dei “pulizieri”, da riqualificare attraverso un’adeguata formazione professionale. Questa la posizione del sindaco di Scicli, Mario Marino.
MARIO MARINO Sindaco di Scicli

Potrebbe interessarti anche:

SEGUICI SUI SOCIAL

©2022 Video Mediterraneo – Powered by Rubidia. Tutti i diritti riservati | R.V.M. Srl – S.S. 115 Km 339,500 – Modica (RG) | P.Iva 00857190888.