MAZARA DEL VALLO - ABUSI SESSUALI IN OSPEDALE

di autore

Accusato di violenze sessuali su alcune pazienti, Roberto Caravaglios, 60 anni, primario del reparto di Radiologia dell’ospedale di Mazara del Vallo, è stato condannato a quattro anni e 4 mesi di carcere dal gup del Tribunale di Marsala Annalisa Amato. Il gup gli ha, inoltre, inflitto cinque anni di interdizione dai pubblici uffici e uno
dalla professione medica. Caravaglios, per il quale il pm aveva chiesto 5 anni e 8 mesi, avrebbe commesso gli abusi su tre donne che, tra marzo 2016 e giugno 2020, si erano recate all’ospedale di Mazara del Vallo per alcuni accertamenti diagnostici. L’indagine, svolta dalla Squadra mobile di Trapani, è scattata a seguito della denuncia presentata da una delle tre vittime. L’Asp di Trapani è stata giudicata “responsabile civile”. Le tre donne, costituitesi parte civile, erano già state ascoltate nel corso di un “incidente probatorio” dal giudice per le indagini preliminari. A loro, il primario
dovrà pagare 8 mila euro di risarcimento danni, più le spese legali. Il medico è stato processato con rito abbreviato, ottenendo, così, lo sconto di un terzo sulla pena prevista dalla legge.

Potrebbe interessarti anche:

SEGUICI SUI SOCIAL

© 2022 – Powered by Rubidia. Tutti i diritti riservati | R.V.M. Srl – S.S. 115 Km 339,500 – Modica (RG) | P.Iva 00857190888.