AGRIGENTO - DIA SEQUESTRA BENI PER 20 MLN

di autore

Operazione della DIA ad Agrigento che ha eseguito un provvedimento del Tribunale di Palermo e ha sequestrato beni nei confronti di un imprenditore gravato da numerose vicende giudiziarie. L’uomo, nel giugno 2021, era stato tratto in arresto, insieme ad altri soggetti, in esecuzione di un “decreto di fermo di indiziato di delitto” emesso dalla locale Procura della Repubblica, per associazione a delinquere finalizzata a delitti contro la pubblica amministrazione, frode in pubbliche forniture, furto, ricettazione, reati tributari, societari, in materia ambientale e truffa ai danni di privati. L’indagine ha contribuito a ricostruire l’excursus che, negli anni, ha caratterizzato l’ascesa dell’imprenditore e la creazione di una vera e propria “impresa illecita”, ed è culminata nell’attuale provvedimento di sequestro che ha interessato 2 società, partecipazioni in altre 6 società, tra cui quella che in precedenza gestiva il Servizio Idrico Integrato nella provincia di Agrigento, 9 beni immobili, 26 beni mobili e 38 rapporti finanziari del valore di oltre 20 milioni di euro.

SEGUICI SUI SOCIAL

© 2022 – Powered by Rubidia. Tutti i diritti riservati | R.V.M. Srl – S.S. 115 Km 339,500 – Modica (RG) | P.Iva 00857190888.