ENNA: FRODI A UE IN AGRICOLTURA, 12 INDAGATI

da Katjuscia Carpentieri

12 imprenditori agricoli sono indagati per frodi in agricoltura che ha portato ad un vasto giro di riciclaccio per oltre 2 milioni di euro. La guardia di finanza del comando provinciale di Enna ha sequqestrato beni e denaro per 700 mila euro. Questo il bilancio dell’operazione Coda di volpe al termine di due anni di indagini coordinate dal Tribunale di Enna nell’ambito delle frodi nel settore dei fondi europei elargiti a favore dell’agricoltura. Ai 12 indagati viene contestato a vario titolo il riciclaggio, l’autoriciclaggio, l’impiego di denaro, beni o utilità di provenienza illecita e truffa aggravata per il conseguimento di erogazione pubbliche.

Le indagini dice la Gdf “hanno permesso di accertare come l’acquisto di vasti fondi agricoli sia avvenuto,
ufficialmente da parte di alcuni imprenditori compiacenti, attraverso il reinvestimento dei proventi illeciti originati da truffe ai danni dello Stato e dell’Unione europea perpetrate da famiglie di agricoltori contigui ad ambienti criminali.

SEGUICI SUI SOCIAL

© 2022 – Powered by Rubidia. Tutti i diritti riservati | R.V.M. Srl – S.S. 115 Km 339,500 – Modica (RG) | P.Iva 00857190888.