MAFIA: VOTO DI SCAMBIO, ARRESTATO CANDIDATO CENTRODESTRA

da Katjuscia Carpentieri

Ancora terremoto nel mondo politico a poche ore dalle elezioni di domenica. I Carabinieri di Palermo hanno arrestato Salvatore Ferrigno 62 anni candidato all’ARS per i popolari autonomisti di Raffaele Lombardo. Ferrigno è accusato di scambio elettorale politico mafioso, insieme a lui sono finiti in carcere il boss Giuseppe Lo Duca e Piera Lo Iacono che avrebbe fatto da intermediaria tra il politico e la mafia. L’indagini è stata coordinata dal procuratore aggiunto Paolo Guido.

Secondo gli inquirenti, Ferrigno avrebbe promesso favori e denaro all’esponente di Cosa nostra in
cambio di voti. A sostegno dell’accusa ci sono diverse intercettazioni ambientali

L’inchiesta,nasce da un’indagine dei carabinieri del Nucleo investigativo, sui clan mafiosi della provincia
di Palermo.

Ad intervenire il sindaco di Carini Giocì Monteleone che si dice rassicurato dal fatto che l’attenzione verso il territorio da parte delle forze dell’ordine è sempre alta, ma dall’altra resta l’amarezza per la consapevolezza che seppure in modo sempre più marginale le collusioni politico mafiose sono ancora presenti”.

SEGUICI SUI SOCIAL

© 2022 – Powered by Rubidia. Tutti i diritti riservati | R.V.M. Srl – S.S. 115 Km 339,500 – Modica (RG) | P.Iva 00857190888.