18 Aprile 2024
COOP

PALERMO - MEDICO AGGREDITO, E’ CACCIA ALL’UOMO

di autore
116 visite

Identificato e ricercato l’aggressore del medico in servizio all’ospedale cervello di palermo. Non si tratterebbe dell’epilogo di un litigio ma un piano premeditato per vendicarsi di non aver ottenuto un farmaco, nel modo a lui più comodo. Per questo motivo il medico Alfredo Caputo, 64enne, responsabile di endocrinologia oncologica dell’ospedale cervello di Palermo sarebbe stato aggredito. In un primo momento si parlava di un attacco d’ira al termine di una discussione, in realtà dagli approfondimenti investigativi è emerso che si tratterebbe di un agrigentino che un mese fa aveva chiesto alla vittima la prescrizione di un farmaco che gli era stato consigliato da un altro specialista. Caputo avrebbe detto all’uomo che la somministrazione avrebbe richiesto un ricovero in day-hospital. Ieri il medico, che stava parlando al telefono in ambulatorio, è stato colpito alle spalle dal paziente che poi è fuggito. La cgil chiede alla prefettura di palermo un incontro e l’adozione di specifiche misure a tutela delle lavoratrici e dei lavoratori dei servizi pubblici, messi sotto attacco per disfunzioni di cui sono le prime vittime ma che, inevitabilmente, agli occhi dell’utenza, sono ormai i colpevoli”. il presidente dell’Ordine dei medici e chirurghi e odontoiatri (Omceo) di Palermo Toti Amato, componente del direttivo Fnomceo, “chiede l’istituzione di un Daspo che vieti anche l’accesso ai servizi sanitari gratuiti a chi aggredisce medici e personale sanitario, sul modello degli stadi. Il segretario regionale della Cimo Sicilia Giuseppe Bonsignore, chiede maggiore sicurezza all’interno dei nosocomio mediante dispositivi di sicurezza. Il medico è in condizioni stazionarie.

Potrebbe interessarti anche:

SEGUICI SUI SOCIAL

©2022 Video Mediterraneo – Powered by Rubidia. Tutti i diritti riservati | R.V.M. Srl – S.S. 115 Km 339,500 – Modica (RG) | P.Iva 00857190888.