18 Aprile 2024
COOP

PALERMO - MEDICO AGGREDITO, SARA’ SPORTA DENUNCIA

di autore
155 visite

Le sue condizioni sono stazionarie ed è ricoverato in chirurgia plastica all’ospedale Villa Sofia di Palermo il dr. Alfredo Caputo, 64 anni, responsabile di Endocrinologia oncologica dell’ospedale Cervello di Palermo. Il medico è stato aggredito con un tirapugni da un paziente dopo che, nel corso di una visita ambulatoriale, ha negato la prescrizione di un farmaco. Il paziente a quel punto ha tirato fuori il tirapugni e ha sfregiato Caputo all’orecchio e al volto. L’aggressore ha anche rotto un braccio alla vittima, poi è fuggito. Il dr. Caputo è stato sottoposto ad un intervento chirurgico e la prognosi si aggira sui 30 giorni. Sulla vicenda indaga la polizia e il Dr. Roberto Colletti, nuovo Commissario Straordinario dell’AOR Villa Sofia – Cervello, ha fatto sapere che sarà sporta denuncia nei confronti dell’aggressore, per lesioni e interruzione di pubblico servizio. “E’ inconcepibile che un paziente vada armato a una visita programmata: la nostra solidarietà va all’endocrinologo dell’Ospedale Cervello e ai tre medici del Policlinico di Palermo colpiti la scorsa settimana”. Così il presidente della Federazione nazionale degli Ordini dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri, Filippo Anelli. “Occorre agire sulla sicurezza dei luoghi di lavoro, – aggiunge – e che le aziende adottino protocolli per segnalare alle autorità competenti tutti gli episodi di violenza, in modo da attivare la procedibilità d’ufficio”. “Non solo le continue aggressioni al pronto soccorso – dicono i colleghi di Caputo – Adesso dobbiamo avere paura anche negli ambulatori. Siamo stanchi di vivere sotto pressione. Dovremmo dimetterci in massa. Siamo in piena emergenza”.

Potrebbe interessarti anche:

SEGUICI SUI SOCIAL

©2022 Video Mediterraneo – Powered by Rubidia. Tutti i diritti riservati | R.V.M. Srl – S.S. 115 Km 339,500 – Modica (RG) | P.Iva 00857190888.