18 Aprile 2024
COOP

RAGUSA - OMICIDIO RUSSO, VENTURA RISPONDE AL GIP

di autore
218 visite

Alex Ventura resta in carcere. Il vittoriese accusato dell’omicidio volontario di Giovanni Russo, freddato con due colpi di fucile martedì sera in via Colledoro a Vittoria, questa mattina ha risposto alle domande del GIP Vincenzo Ignaccolo, che, al termine dell’udienza di convalida, si è riservato di decidere. Ventura ha ricostruito le concitate fasi dell’efferato delitto e ha fornito spiegazioni sul movente, escludendo la droga e gli ambienti malavitosi. Ha detto che tra i due da qualche mese c’erano dissidi di natura personale e che aveva ricevuto delle minacce. La sera dell’omicidio, ha raccontato, c’era stato un battibecco e quando lo ha visto arrivare e dirigersi nell’abitazione di fronte alla propria, dove abitava un amico della vittima, ha temuto che fosse lì per lui, per un regolamento di conti. Ne sarebbe nata una nuova discussione al culmine della quale Ventura sarebbe entrato in casa per prendere l’arma detenuta illegalmente, e avrebbe sparato i due colpi che hanno centrato la vittima all’addome e alla testa. Il fucile è stato poi gettato via durante la breve fuga e non è stato ancora ritrovato. Il pubblico ministero Ottavia Polipo ha chiesto la convalida del fermo e la custodia cautelare in carcere, contestando l’aggravante della premeditazione. Il legale del 29enne, invece, l’avv. Matteo Anzalone, ha chiesto che quest’ultima venga esclusa. Ventura ha poi aggiunto che non ha mirato per uccidere Russo, ma la distanza era troppo ravvicinata dato che via Colledoro è molto stretta e i colpi sono stati fatali. Ci sono due testimoni, di cui uno oculare, che stanno collaborando alle indagini dei carabinieri e la loro versione dei fatti coincide. L’avv. Anzalone ha chiesto che il fermo non venga convalidato perchè non c’è pericolo di fuga, dato che Ventura si è subito costituito e ha ammesso le proprie responsabilità, ma non si è opposto alla custodia cautelare in carcere. La salma di Giovanni Russo, intanto, resta all’obitorio del cimitero di Vittoria, a disposizione dell’autorità giudiziaria ed in attesa delle sue decisioni. La sera dell’omicidio è stata eseguita l’ispezione cadaverica, con tutti gli accertamenti medico legali, e si attende ora di sapere se sarà disposta l’autopsia, anche se il quadro, fanno sapere gli inquirenti, è abbastanza chiaro.

Potrebbe interessarti anche:

SEGUICI SUI SOCIAL

©2022 Video Mediterraneo – Powered by Rubidia. Tutti i diritti riservati | R.V.M. Srl – S.S. 115 Km 339,500 – Modica (RG) | P.Iva 00857190888.