SBARCHI: GENITORI BIMBI MORTI SEGUITI DA PSICOLOGI A POZZALLO, NUOVI APPRODI

da Viviana Sammito

Hanno 30 anni i genitori dei due bambini morti duerabte la traverstaa , uno di due mesi e l’altro di un anno, e sono seguiti da un’equipe di psicologi e mediatori culturali all’hot spot dio pozzallo: hanno perso i loro figli a causa della fame e della sete e i corpi gettati in mare. Le tetsimonianze e la dinamica di quella tragica traversata di immigrati provenienti dal banglafeshe dalla siria sono al vaglio degli investigatori. Un immigrato è arrivato ieri morto su un barcone a lampedusa, con altri 117 immigrati, soccorsi dai militari della Guardia di finanza. Il corpo non ha segni di morte violenta, ha confermato il medico legale. Il trentacinquenne del Bangladesh, hanno raccontato i compagni di viaggio, stava già male, pare che abbia ripetutamente vomitato, quando è salito sull’imbarcazione. Durante il viaggio, la tragedia. La Squadra Mobile di Agrigento ha già informato la Procura che firmerà il dissequestro della salma, senza disporre l’esame autoptico. Tre sbarchi autonomi si sono registrati a Lampedusa. L’ hotspot di c.da imbriacola è al collasso, quasi 1.400 gli ospiti in un centeo che ne può opsitare 350. Immane il lavoro delle forze dell’ordine che presidiano h24 il centro ed è forte il degrado e la scrsa igiene con cui vivono gli immigrati.

SEGUICI SUI SOCIAL

© 2022 – Powered by Rubidia. Tutti i diritti riservati | R.V.M. Srl – S.S. 115 Km 339,500 – Modica (RG) | P.Iva 00857190888.