18 Aprile 2024
COOP

CATANIA - SEVIZIE SU BIMBO DI 5 ANNI, 2 ARRESTI

di Katjuscia Carpentieri
135 visite

Lesioni, percosse e violenze nei confronti di un bambino di 5 anni. Il racconto del piccolo ai sanitari dell’ospedale Garibaldi Nesima di Catania è raccapricciante. le due donne di 23 e 28 anni, rispettivamente la zia e la madre del piccolo di origini nigeriane sono finite in carcere per maltrattamenti e lesioni personali pluriaggravate. gli arresti sono stati eseguiti dalla squadra mobile di Catania coordinati dalla locale procura. Le indagini hanno preso il via dalla segnalazione della dirigente scolastica di una scuola che frequentava il bambino e che presentava nella schiena e nelle gambe segni di frustate. E’ stato al pronto soccorso dell’ospedale Garibaldi Nesima che il piccolo ha raccontato le violenze subìte. Ha detto di essere stato percosso dalla zia molte volte con un cavo nero di ricarica della bicicletta elettrica della madre, violenze perchè il bimbo avrebbe disubbidito. Dai controlli dei sanitari sono state riscontrate numerose escoriazioni profonde a forma di ‘U’, causate dalle frustate oltre a cicatrici e lesioni pregressi che stavo guarendo diffuse sul tronco, sugli arti superiori e inferiori sul torace e sull’addome. Dopo le cure i sanitari lo hanno dimesso con una prognosi di 15 giorni. La polizia ha approfondito la vicenda ascoltando testimoni e il piccolo da cui emergeva un quadro allarmante da cui veniva fuori che la zia lo picchiava con cavi elettrici solo per dei capricci o delle monellerie. Sevizie che avvenivano anche alla presenza della madre che non interveniva per impedire o per denunciare quanto accadeva. Dopo le formalità di rito le due donne sono state associate al carcere di Piazza Lanza di Catania, arresti convalidati dal GIP

Potrebbe interessarti anche:

SEGUICI SUI SOCIAL

©2022 Video Mediterraneo – Powered by Rubidia. Tutti i diritti riservati | R.V.M. Srl – S.S. 115 Km 339,500 – Modica (RG) | P.Iva 00857190888.