18 Aprile 2024
COOP

SIRACUSA - TRUFFA, DIECI MISURE CAUTELARI

di autore
265 visite

Durante l’emergenza sanitaria da Covid-19 aveva ottenuto agevolazioni e contributi a fondo perduto per poco meno di 2 milioni destinati alle imprese in difficoltà mediante la presentazione telematica di una specifica istanza. Ora i controlli e le indagini della Guardia di Finanza di Siracusa, coordinati dalla locale procura, hanno permesso di scoprire oltre dieci società, destinatarie delle erogazioni pubbliche, con sedi legali nelle province di Siracusa, Messina e a Malta, intestate a “teste di legno” gravitanti intorno ad un “faccendiere” siracusano. Individuata un’associazione a delinquere che aveva falsificato dichiarazioni reddituali ed IVA per beneficiare delle misure economiche. Quanto indebitamente percepito dall’organizzazione criminale veniva immediatamente “messo al sicuro” e trasferito su conti correnti maltesi intestati ai componenti. Le movimentazioni di denaro tra le società coinvolte e il trasferimento all’estero venivano giustificate con l’emissione di fatture per operazioni inesistenti relative a sponsorizzazioni. Al termine delle indagini sono state eseguite 10 misure cautelari di cui una in carcere e due ai domiciliari e sette misure interdittive nei confronti dei promotori del sodalizio criminale, fra i quali i rappresentanti di fatto e di diritto delle società coinvolte e 4 professionisti in campo tributario e legale. Per recuperare le somme indebitamente percepite nei loro confronti si è proceduto al sequestro preventivo della somma di 1.800.000 euro.

Potrebbe interessarti anche:

SEGUICI SUI SOCIAL

©2022 Video Mediterraneo – Powered by Rubidia. Tutti i diritti riservati | R.V.M. Srl – S.S. 115 Km 339,500 – Modica (RG) | P.Iva 00857190888.