PALERMO: CONTINUANO LE CONSULTAZIONI DEL PRESIDENTE SCHIFANI

di autore

A Palermo continuano gli incontri del presidente Renato Schifani per definire la squadra di governo. Già archiviati i confronti con la delegazione di Fratelli d’Italia, alla presenza dei coordinatori regionali Giampiero Cannella e Salvo Pogliese, e di Forza Italia, con il coordinatore regionale Gianfranco Miccichè e il deputato nazionale Giorgio Mulè.

Tutti hanno avanzato richieste ben precise: quattro assessori e la presidenza dell’Ars. Presidenza che, negli ultimi 5 anni, è stata nelle mani proprio dei forzisti e di Gianfranco Miccichè, il quale afferma di non avere ancora deciso se restare a Palermo o spostarsi a Palazzo Madama. “Andrei volentieri a Roma, – dice – ma so che non vedono l’ora che io me ne vada dato che, finché io sarò presente, certi schemi non si potranno replicare. Non ho rinunciato alla presidenza dell’Ars per un capriccio, l’ho fatto per porre fine a un sistema in cui ci si chiudeva in una stanza e nessuno sapeva niente”. Di certo, al momento, c’è che rivendica la Sanità per il suo partito. “Gli assessori saranno politici eletti e competenti della materia” conclude.

Nelle prossime ore Schifani incontrerà gli esponenti di Lega, Nuova DC, Popolari e Autonomisti. In merito alla presidenza dell’ARS, intanto, si registra la presa di posizione del rieletto parlamentare del PD Nello Di Pasquale. “Considerando i numeri che ha il centrodestra all’Ars, – scrive – sarebbe un bel segnale quello di dare la presidenza dell’Assemblea alla minoranza. In attesa che si completino le verifiche sulle sezioni mancanti e si proceda all’insediamento dei deputati e del governo – aggiunge – ritengo che questa proposta potrebbe aprire una nuova stagione parlamentare».

SEGUICI SUI SOCIAL

© 2022 – Powered by Rubidia. Tutti i diritti riservati | R.V.M. Srl – S.S. 115 Km 339,500 – Modica (RG) | P.Iva 00857190888.