30 Maggio 2024
vm

MORTE VINCENZO AGOSTINO - APERTA CAMERA ARDENTE

di Marco Scavino
102 visite

Dalle 12 camera adente alla caserma Lungaro, a Palermo, per Vincenzo Agostino, padre dell’agente Nino, ucciso da Cosa nostra assieme alla moglie, incinta, Ida Castellucci, il 5 agosto 1989. Vincenzo Agostino si è spento ieri a 87 anni senza aver saputo la verità che ha cercato per 35 anni sulla fine del figlio e della nuora. I funerali si terranno domani in cattedrale. A darne notizia è la figlia di Vincenzo Agostino, Flora, che con un post su Facebook ha voluto ringraziare anche tutte le persone che in questo momento si stanno stringendo attorno alla sua famiglia. E ha voluto sottolineare: vi chiediamo di non portare fiori ma di devolvere qualcosa alle associazioni.a quel maledetto 5 agosto del 1989 quando i killer della mafia a Villagrazia di Carini uccisero il figlio Nino, agente di polizia, la nuora Ida Castelluccio e il bimbo che aveva in grembo, Vincenzo Agostino l’aveva giurato. “Non mi taglierò più la barba fino a quando non saprò la verità”. il 6 ottobre di un anno fa, dopo che la corte d’appello confermò l’ergastolo per il boss di Resuttana Nino Madonia, disse: “Sono soddisfatto perché hanno condannato il macellaio di mio figlio e di mia nuora. Soddisfatto anche per mia moglie, desideravo tanto che ci fosse anche lei accanto a me. Ora toglierò la scritta sulla sua lapide, ‘morta in attesa di verità e giustizia’”. La moglie, Augusta Sicherà, era morta nel febbraio di cinque anni fa, Vincenzo Agostino è deceduto oggi, aveva 87 anni. E’ morto con la barba lunga, aspettava la fine dell’altro processo, quello con rito ordinario, per avere completa giustizia.

SEGUICI SUI SOCIAL

©2022 Video Mediterraneo – Powered by Rubidia. Tutti i diritti riservati | R.V.M. Srl – S.S. 115 Km 339,500 – Modica (RG) | P.Iva 00857190888.