27 Maggio 2024
vm

PONTE SULLO STRETTO - CHIESTA SOSPENSIONE PER INTEGRAZIONI

di Viviana Sammito
91 visite

Una sospensione di 120 giorni per dare una risposta puntuale e completa alle 239 richieste di chiarimenti presentate dalla commissione via e vas del Mase, Ministero dell’ambiente e della sicurezza energetica. L’ha chiesta la società stretto di Messina ed il Contraente Generale Eurolink, perchè – ha chiarito l’amministratore delegato Pietro Ciucci – “Alcuni approfondimenti prevedono indagini di campo, come ulteriori rilievi faunistici terrestri, batimetrici e subacquei, ai quali la Società intende dedicare la massima attenzione utilizzando pienamente i tempi consentiti dalla normativa. la documentazione integrativa dunque sarà consegnata entro metà settembre 2024. Per il comitato invece del ponte Cittadini per lo sviluppo sostenibile dell’area dello Stretto”Il grande bluff è stato smascherato, ormai è chiaro a tutti che il progetto è una scatola vuota, che la relazione di aggiornamento altro non è stata che un copia/incolla e che nessuno si vuol più prendere la responsabilità di un clamoroso buco nell’acqua. Questo ponte è irrealizzabile, per il comitato. “Il Ponte sullo Stretto è un tema importante per l’intero Paese ma il governo ne ha fatto una bandiera ideologica. Eppure le criticità sono tante”. Lo ha affermato il segretario generale di Cgil Calabria Angelo Sposato durante gli attivi unitari che si sono svolti a Reggio Calabria con la Cgil Sicilia. “La Cgil avvierà azioni congiunte con la società civile e le amministrazioni locali e prenderà parte alla manifestazione contro il ponte del 18 maggio a Villa San Giovanni.

Potrebbe interessarti anche:

SEGUICI SUI SOCIAL

©2022 Video Mediterraneo – Powered by Rubidia. Tutti i diritti riservati | R.V.M. Srl – S.S. 115 Km 339,500 – Modica (RG) | P.Iva 00857190888.