LAVORATORI ASU - COBAS: “SI ACCELERI STABILIZZAZIONE”

di Marco Scavino
117 visite

Sono passati quasi 10 giorni dalla manifestazione davanti la Prefettura di Ragusa dei Cobas del gruppo Asu di Ragusa ed ancora nessuna risposta è arrivata in merito alla stabilizzazione e messa in sicurezza dei lavoratori perchè, sc

In questi giorni i COBAS del gruppo ASU di Ragusa hanno iniziato un periodo di agitazione per far
capire alla politica che la deve smettere di pensare solo alle sue poltrone e fare le cose giuste per i
cittadini che rappresenta, ricordando a chi governa che lo sta facendo per volontà del popolo.
Giorno 8 maggio il gruppo COBAS/ASU di Ragusa ha manifestato davanti alla sede prefettizia per
cercare soluzioni immediate a problematiche gravi che la regione siciliana non ha mai preso in
considerazione.
Già sono passati alcuni giorni e purtroppo nessuna risposta perché, secondo una circolare
regionale, la stabilizzazione e messa in sicurezza dei soggetti utilizzati in ASU da 25 anni viene
ancora una volta stoppata dalle elezioni europee, come storicamente successo negli anni passati
con le elezioni amministrative locali, regionali, ecc…
Cambia tutto per non cambiare nulla!
Si fa presente inoltre che negli altri comuni della regione siciliana si continua ad aggi a stabilizzare
precari, da qui il pensiero dei COBAS/ASU di Ragusa che dietro a questa circolare regionale non ci
siano solo le elezioni!
Inoltre questo ennesimo stop alle assunzioni è anche visto come un abuso nei confronti della
politica locale, che, nella persona di un onorevole in particolare si spende da alcuni anni per
cercare di porre fine ad un lavoro in nero della pubblica amministrazione che si trascina
vergognosamente da un lustro di secolo.
La scrivente o.s. non ci sta a questi giochi e ricorda a tutti che se un politico nasconde la mano
criminale oggi, non possiamo dargli fiducia, chiunque esso sia, noi siamo per la politica di chiunque
e non partitica e non ci va che si continui a fare oscurantismo per prendere in giro i siciliani.
Se la politica continuerà a dimostrare nel più becero modo il suo cinismo per poter espletare il
macabro rito della campagna elettorale, i COBAS/ASU continueranno a manifestare il loro dissenso,
anche in questi giorni di campagna elettorale, perché la sicurezza sul lavoro non può aspettare.
Componente dell’esecutivo Nazionale Cobas PI Coordinatore Reg

Potrebbe interessarti anche:

SEGUICI SUI SOCIAL

©2022 Video Mediterraneo – Powered by Rubidia. Tutti i diritti riservati | R.V.M. Srl – S.S. 115 Km 339,500 – Modica (RG) | P.Iva 00857190888.