27 Maggio 2024
vm

PONTE SULLO STRETTO - “INACCETTABILE SEGRETEZZA ATTI”

di Katjuscia Carpentieri
83 visite

“Questa mattina, in Aula alla Camera, ho chiesto per l’ennesima volta al Governo di rendere pubblici gli atti negoziali, inclusi i contratti e le obbligazioni contrattuali, legati all’investimento di ben 14 miliardi di euro di soldi pubblici per la realizzazione del Ponte sullo Stretto di Messina. La risposta del governo è inaccettabile: non è stata fornita una risposta chiara riguardo all’organismo tecnico che validerà il progetto. Così il co portavoce nazionale di Europa Verde e deputato di Alleanza Verdi e Sinistra angelo Bonelli che aggiunge il ministro Salvini e la società stretto di Messina, con una lettera mi hanno comunicato che gli atti della gara d’appalto e gli atti aggiuntivi sono riservati. È inaccettabile che possano essere segreti documenti che impegnano 14 miliardi di euro di soldi pubblici! Ho chiesto un incontro alla Premier Meloni perché vorrei informarla e conoscere il suo punto di vista sulla procedura seguita dal Mit, per il progetto. Intanto poco a poco le promesse di Salvini su inizio lavori stanno venendo giù come un castello di carta perché il progetto è vecchio di 15 anni e non regge a tutte le osservazioni tecniche. Noi ci opporremo alla trasformazione di questo progetto in un bancomat di stato”. conclude Bonelli

Salvini rimarca il ponte sullo stretto di Messina non ha subito una battuta d’arresto, apriamo i cantieri entro il 2024, come previsto
Intanto il prossimo 18 maggio è prevista una manifestazione “no ponte” a villa San Giovanni, il sindaco di Catanzaro Nicola Fiorita chiede il referendum sul ponte perchè sostiene che la gente delle due regioni guardi con scetticismo e timore ad un’operazione che servirebbe solo a dare respiro alle grandi aziende delle costruzioni del nord”.

Potrebbe interessarti anche:

SEGUICI SUI SOCIAL

©2022 Video Mediterraneo – Powered by Rubidia. Tutti i diritti riservati | R.V.M. Srl – S.S. 115 Km 339,500 – Modica (RG) | P.Iva 00857190888.