CATANIA - DROGA E ARMI, ARRESTATI ZIO E NIPOTE

di autore
128 visite

I Carabinieri di Catania hanno arrestato due pusher con 450 grammi di marijuana, 30 grammi di hashish e 5 di cocaina, del valore di oltre 10 mila euro e una pistola con matricola abrasa e pronta a fare fuoco. L’operazione è scattata nel popoloso quartiere “Fortino”, una delle zone più attive nello spaccio di droga, e in manette per “detenzione ai fini di spaccio” e “detenzione abusiva di armi clandestine e di munizionamento” sono finiti un 32enne pluripregiudicato catanese e il nipote 19enne. Zio e nipote avevano allestito un florido commercio di stupefacenti, utilizzando come base logistica una casa al piano terra che ufficialmente risultava come deposito di un chiosco, dalla quale partivano per effettuare le consegne ai loro “clienti”. Dopo alcuni servizi di osservazione a distanza, mimetizzandosi tra la gente del quartiere, i militari hanno fermato il 32enne a bordo di uno scooter e lo hanno perquisito, trovando alcune dosi di marijuana ed un bilancino di precisione all’interno di un borsello. Proprio in quel momento, è uscito il nipote che, accortosi della presenza dei Carabinieri, ha cercato, senza successo, di dileguarsi. Anche lui è stato perquisito e trovato con alcune dosi di hashish nella tasca dei pantaloni. A quel punto, i Carabinieri sono entrati nell’appartamento insieme ai due pusher e hanno trovato il resto della droga e la pistola, una semiautomatica calibro 7,65 con matricola abrasa e caricatore inserito con tre colpi. Stupefacente e arma sono stati sequestrati, e la pistola è stata inviata al Reparto Investigazioni Scientifiche per essere sottoposta ad accertamenti e sapere se sia stata usata. Il 19enne è stato posto ai domiciliari, per lo zio si sono aperte le porte del carcere.

Potrebbe interessarti anche:

SEGUICI SUI SOCIAL

©2022 Video Mediterraneo – Powered by Rubidia. Tutti i diritti riservati | R.V.M. Srl – S.S. 115 Km 339,500 – Modica (RG) | P.Iva 00857190888.