30 Maggio 2024
vm

CATANIA - MUORE DOPO INTERVENTO, 2 CONDANNE

di Katjuscia Carpentieri
88 visite

Arriva la condanna in primo grado per il primario di cardiochirugira dell’ospedale san vincenzo di taormina Salvatore agati e il cardiochurugo Fabio Gandolfo mentre è stato assolto il cardiologo Marcello Campisi dell’ospedale Garibaldi nesima di Catania. Il tribunale di Catania ha condannato Agati e Gandolfo ad 1 anno e 2 mesi con sospensione della pena per omicidio colposo.

I medici, erano accusati di aver causato la morte del piccolo Luigi Messina, morto dopo soli 10 giorni. Il piccolo era nato con un parto gemellare con la sorella Ginevra il 4 luglio del 2016 nell’ospedale Garibaldi Nesima di Catania. Il bambino venne subito trasferito per problemi respiratori all’unità di terapia intensiva neonatale, dove viene tenuto per qualche giorno prima di essere estubato. Ma il bambino non resistette in autonomia neanche per ventiquattr’ore e venne nuovamente intubato. I medici si resero conto che il bambino aveva il dotto arterioso di Botallo aperto e decisero di procedere chirurgicamente alla chiusura: una equipe arrivò dall’ospedale San Vincenzo di Taormina per operare Luigi. Le condizioni del piccolo paziente si aggravarono e il neonato morì il 14 luglio. Secondo i familiari, che presentarono un esposto la responsabilità sarebbe dei cardiochirurghi che avrebbero eseguito male l’intervento e che potevano anche evitarlo eseguendo solo una terapia farmacologica.
I genitori di Luigi, hanno detto: ” Dopo quasi otto anni finalmente abbiamo ottenuto giustizia per il nostro bambino, che adesso potrà riposare in pace. Abbiamo portato avanti con sacrifici una battaglia giudiziaria per Luigino e tutti i bambini vittime di malasanità, affinché ciò che è accaduto a nostro figlio non si verifichi mai più”.

Potrebbe interessarti anche:

SEGUICI SUI SOCIAL

©2022 Video Mediterraneo – Powered by Rubidia. Tutti i diritti riservati | R.V.M. Srl – S.S. 115 Km 339,500 – Modica (RG) | P.Iva 00857190888.