RAGUSA - “NON TOGLIETE BRACCIALETTO ELETTRONICO”

di Viviana Sammito
268 visite

Una mamma ragusana con una figlia in tenera età non si sente tutelata dallo stato: vessata, maltrattata, minacciata ha denunciato il suo ex e padre di sua figlia, il mese scorso l’abbiamo incontrata perchè ha raccontato di temere per la sua vita e per quella della piccola ma il mondo le è crollato addosso la mattina del 24 maggio, giorno in cui si è tenuta l’udienza preliminare al tribunale di ragusa nel corso della quale il gip, invano infarinato, ha rinviato a giudizio il 20enne ragusano ma sta decidendo sulla rocheista del legale della difesa e del sostituta procuratrice, iole biscarino, di revoca della misura cautelare: il divieto d avvicinamento nei luoghi frequentatui dalla vittima e dell’applicazione del braccvialetto elettronico. Il dispositivo – ha sottolineato l’avvocato della ragazza, marcella pisani, più volte ha segnalato le violazioni: non ultima quella del 16 aprile quando -ha denunciato l’avvocata- l’ex si è repsnetato sotto casa della ragazza. C’è preoccupazioen da parted ella vittima che sarà costretta- secondo le sue intenzionui- a chidersi a neanche 30 anni e con una bimba in tenera età- in una casa rifugio, con tutte le conseguenze del caso.
la giovane, che ha sempre riposto la massima fiducia nello stato e che lo ha dimostrato dneunciando il suo ex che la maltratatava, adesso teme il peggio e chiede che la magistartura tuteli lei e la piccola, con tutti i provvedimenti previsti per legge, prima che sia troppo tardi.

Potrebbe interessarti anche:

SEGUICI SUI SOCIAL

©2022 Video Mediterraneo – Powered by Rubidia. Tutti i diritti riservati | R.V.M. Srl – S.S. 115 Km 339,500 – Modica (RG) | P.Iva 00857190888.