30 Maggio 2024
vm

PALERMO - PANDORA, SENTITI COSENTINO E BATTIATO

di autore
140 visite

Sarà interrogato domani dal gip Carla Aurora Valenti il deputato regionale Luca Sammartino indagato per corruzione dalla Procura di Catania nell’ambito dell’inchiesta Pandora su presunte infiltrazioni mafiose nel Comune di Tremestieri Etneo. Oggi, invece, si è avvalso della facoltà di non rispondere ma ha reso dichiarazioni spontanee, Pietro Alfio Cosentino, ritenuto il referente del clan Santapaola-Ercolano a Tremestieri Etneo, in carcere come il sindaco Santi Rando, per presunti casi di scambi di voto politico-mafioso. Cosentino ha contestato le accuse che gli sono state mosse, ha detto di “non avere mai preso soldi” e ha ricordato che “nella campagna elettorale in cui si è candidato ha preso soltanto 49 preferenze”. Il suo legale ha annunciato ricorso al Tribunale del riesame. Interrogato oggi dal gip Valenti anche l’appuntato dei Carabinieri, Antonio Battiato, accusato di corruzione nell’ambito dell’inchiesta Pandora. “Ho commesso una leggerezza per fare un favore a un amico, un collega in pensione, – ha detto in aula – perché insisteva e mi sembrava male, ma non ho mai preso soldi e ho fatto tutto fuori dal servizio”. Il giudice si è riservato la decisione sulla richiesta della Dda di applicare la misura della sospensione dall’esercizio di un pubblico ufficio e servizio al militare dell’Arma che era in servizio al nucleo di Polizia giudiziaria della Procura. Il collega citato dal Carabiniere è il luogotenente in congedo Antonino Cunsolo, che era in servizio nel suo stesso ufficio, indagato anche lui per corruzione, che, secondo l’accusa, in almeno tre occasioni gli avrebbe chiesto di eseguire la ‘bonifica’ dei locali della segretaria politica di Luca Sammartino. Secondo la ricostruzione della Procura, Sammartino per il ‘lavoro’ avrebbe consegnato in due trance 400 euro a Cunsolo che quest’ultimo avrebbe dato a Battiato.

Potrebbe interessarti anche:

SEGUICI SUI SOCIAL

©2022 Video Mediterraneo – Powered by Rubidia. Tutti i diritti riservati | R.V.M. Srl – S.S. 115 Km 339,500 – Modica (RG) | P.Iva 00857190888.