30 Maggio 2024
vm

POZZALLO - “RICORSO CONTRO MENZOGNE LIBICHE”

di Viviana Sammito
178 visite

La Mare Jonio ha presentato ricorso al Tribunale di Ragusa contro il fermo amministrativo per 20 giorni della nave della ong mediterranea saving human con l’applicazione della sanzione pecuniaria fino a 10mila euro per effetto del decreto Piantedosi che impone più stringenti regole alle ONG che operano nel Mediterraneo. Le navi umanitarie devono navigare direttamente verso il porto assegnato senza ritardi e sono soggette a multa per non-compliance, ovvero per il mancato rispetto delle norme o dei requisiti richiesti. Secondo Luca casarini, fondatore della mediterranea saving human, che il 4 aprile scorso ha salvato 56 migarnti e non solo dal nauragio a amche dai colpi di arma da fuoco della guardia costiera libica, il ministero dell’interno ha applicato il decreto sulla base delle menzogne delle autorità libiche

Oltre al ricorso al Tribunale amministrativo contro il fermo definito “illegittimo”, il team legale di Mediterranea sta lavorando ad un esposto penale “contro il governo libico, la cosiddetta guardia costiera libica e i miliziani che si trovavano a bordo della motovedetta 658 “Fezzan”, e che hanno aperto il fuoco contro soccorritori e naufraghi nel tentativo di impedire le operazioni di soccorso, condotte in acque internazionali a quasi 100 miglia dalla costa libica”.

Potrebbe interessarti anche:

SEGUICI SUI SOCIAL

©2022 Video Mediterraneo – Powered by Rubidia. Tutti i diritti riservati | R.V.M. Srl – S.S. 115 Km 339,500 – Modica (RG) | P.Iva 00857190888.