17 Giugno 2024

TARI - AUMENTI A COMISO E VITTORIA

di autore
43 visite

Nonostante la raccolta differenziata, si registra un notevole e generico aumento della Tari. La tassa sulla spazzatura a Comiso fa registrare addirittura un +28,46% dopo che, come denuncia il coordinatore cittadino di Sud chiama Nord, Giovanni Landro – a votare per l’aumento sono stati anche i consiglieri di Fratelli d’Italia, cioè lo stesso partito che, a Vittoria, ha criticato l’aumento della Tari deciso dall’amministrazione per poco più dell’8 per cento. Quindi, a Comiso l’aumento va bene, a Vittoria, anche se molto meno, no. Tra l’altro, se entro il 30 giugno dalla Regione non arriveranno, gli extra costi a supporto dei Comuni costretti a sostenere le maggiori spese determinate dall’invio dei rifiuti fuori regione, si rischia di fare saltare il banco, cioè i bilanci di molti Comuni, e anche Comiso e Vittoria, andranno in default” conclude Landro. La sindaca di Comiso, Maria Rita Schembari, commenta così.
MARIA RITA SCHEMBARI Sindaco di Comiso
A Vittoria, come detto, l’aumento della Tari si attesta all’8,22%, dopo la relativa votazione del civico consesso e il consigliere comunale Biagio Pelligra se la prende con il sindaco Francesco Aiello e la sua giunta. “L’aumento del secco indifferenziabile è il risultato della mancata attenzione di questa amministrazione – accusa – L’incapacità non si può coprire aumentando le tasse”. L’assessore ai tributi Peppe Fiorellini, però, la pensa diversamente.
GIUSEPPE FIORELLINI Assessore ai tributi di Vittoria

Potrebbe interessarti anche:

SEGUICI SUI SOCIAL

©2022 Video Mediterraneo – Powered by Rubidia. Tutti i diritti riservati | R.V.M. Srl – S.S. 115 Km 339,500 – Modica (RG) | P.Iva 00857190888.