AST - “SERVONO SOLUZIONI E RISORSE”

di Katjuscia Carpentieri
82 visite

“È assolutamente necessario accelerare il percorso di ricapitalizzazione dell’Azienda siciliana trasporti. L’Ast è in liquidazione e i 700 lavoratori non possono più aspettare. Invitiamo la politica ad assumersi le proprie responsabilità, non facendosi distrarre dalle elezioni europee e portando avanti il percorso che si era già stabilito per l’azienda con il passaggio in house-providing”. Così il segretario regionale di Uiltrasporti Sicilia, Katia Di Cristina sulla vertenza Ast che ormai da qualche anno si trova in uno stato di crisi patrimoniale, economica e finanziaria per “inadeguate e irresponsabili scelte che non l’hanno mai rilanciata”.
Dopo l’irresponsabile stralcio del disegno di legge per il rifinanziamento dell’azienda – conclude il sindacato -, auspichiamo che stamane, durante l’incontro tra la commissione Bilancio e il Cda Ast, vengano trovate soluzioni definitive e, soprattutto, le risorse necessarie per l’azienda e per i suoi lavoratori. Senza risposte continuerà la mobilitazione”.

La settimana scorsa il cda minacciava le dimissioni, ma da Palazzo d’Orléans si è chiesto di sospendere la decisione. Come si ricorderà, era fallito il tentativo dell’assessore regionale Alessandro Aricò di riesumare la norma per la ricapitalizzazione dell’azienda, stralciata ieri dal testo dalla conferenza dei capigruppo e che il governo ha cercato di riproporre dopo che in Parlamento era arrivata la notizia che i sindacati avevano organizzato un presidio permanente dei lavoratori.
Schifani aveva chiesto al Cda di soprassedere dalla decisione, rassicurando su un intervento del governo affinché la norma possa essere trattata in tempi brevi dal Parlamento.

Potrebbe interessarti anche:

SEGUICI SUI SOCIAL

©2022 Video Mediterraneo – Powered by Rubidia. Tutti i diritti riservati | R.V.M. Srl – S.S. 115 Km 339,500 – Modica (RG) | P.Iva 00857190888.