ENNA - VIOLENZA SESSUALE, “NESSUN REATO”

di Katjuscia Carpentieri
203 visite

E’ attesa per il prossimo 5 marzo la sentenza del processo che vede Giuseppe Rugolo sacerdote accusato di violenza sessuale aggravata a danno di minori ad Enna. Ieri udienza dedicata agli avvocati dei responsabili civili e ai legali dell’imputato, udienza che si è conclusa nella tarda serata di ieri. L’avvocato del vescovo di Piazza Armerina Rosario Gisana parla di processo mediatico, mentre per il legale della parrocchia di San Giovanni la modalità di rapportarsi ai giovani di Rugolo, che per salutare toccava le parti intime, sarebbe ormai stata sdoganata, per dimostrare questo ha mostrato in aula la famosa foto che ritrae Benigni che tocca Pippo Baudo. Un cambiamento dei costumi che viene sottolineato anche da uno dei legali dell’imputato, che insieme al collega chiedono l’assoluzione di Rugolo perché sarebbe grave rovinare la vita ad un sacerdote per un “non reato”. In aula è proprio quest’ultimo avvocato a svelare che il primo consulente psichiatra di Rugolo sarebbe indagato e gli sarebbe stata sequestrata la cartella clinica.

Potrebbe interessarti anche:

SEGUICI SUI SOCIAL

©2022 Video Mediterraneo – Powered by Rubidia. Tutti i diritti riservati | R.V.M. Srl – S.S. 115 Km 339,500 – Modica (RG) | P.Iva 00857190888.